San Gimignano, Consiglio Comunale: ridotta la Tari 2017 Risparmio complessivo per cittadini e imprese del 5,26% rispetto al 2016

Si riduce del 5,26% la tassa sui rifiuti a San Gimignano. Lo ha deciso il voto del Consiglio Comunale su proposta della Giunta. Con questa delibera il Piano Economico Finanziario della Tari,  per la prima volta dopo molti anni, vede il segno meno, passando dai circa 2,7 milioni del 2016 ai complessivi 2,5 per il 2017. Alla Tari così articolata hanno votato a favore il gruppo “Centrosinistra per San Gimignano” (PD), mentre si è registrato il voto contrario del M5S e l’assenza della Lista Civica che non era presente alla discussione.

Finalmente  – commentano i consiglieri di maggioranza (PD) Andrea Marrucci, Gianni Bartalini e Leonardo Fiaschi – una positiva inversione di tendenza per la Tari a San Gimignano. Grazie al lavoro svolto dalla Giunta nei confronti del gestore è stato effettuato un dettagliato lavoro di ottimizzazione del servizio. Dopo molti anni, infatti, l’articolazione della raccolta e dello spazzamento avevano bisogno di un significativo aggiornamento. Inoltre abbiamo confermato la misura sociale di esenzione totale della Tari per i redditi Isee inferiori a 7.500 euro così come le agevolazioni per il compost domestico”.

 L’azione di riduzione della Tari si somma alle altre messe in campo dall’amministrazione turrita, come quella di aver riportato all’interno del Comune la fatturazione ed il recupero dei costi, l’acquisto diretto dei sacchetti per l’organico, il compost domestico, il punto di raccolta degli oli usati in Baccanella, i nuovi cestini per la raccolta differenziata in Centro Storico, l’azione di formazione sulla gestione dei rifiuti rivolta principalmente alle scuole, le telecamere per la prevenzione degli abbandoni.

Fin dall’inizio della legislatura, in coerenza col programma elettorale – proseguono Marrucci, Bartalini e Fiaschi -, abbiamo chiesto un cambio di passo verso il gestore con 3 obiettivi: più controllo; revisione del servizio per renderlo più adeguato ai bisogni di oggi; incremento della raccolta differenziata. Oltre ad una azione di sensibilizzazione alla raccolta differenziata, a partire proprio dalle nostre scuole. Registriamo con soddisfazione passi in avanti sia sui controlli, sia sulla sensibilizzazione e, a partire da quest’anno, anche sul fronte della riduzione dei costi della Tari. Di questo lavoro condiviso con la maggioranza ringraziamo l’intera Giunta Comunale ed in particolare l’Assessorato all’Ambiente. Ora occorre insistere sul monitoraggio del servizio razionalizzato e sul contenimento dei costi, oltre che pretendere con forza dal gestore un progetto adeguato per l’incremento della percentuale di raccolta differenziata che deve tornare a crescere anche nel nostro territorio”.

Gruppo consiliare Centrosinistra per San Gimignano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...